Ultima modifica: 23 Settembre 2009

Consiglio d’Istituto

Funzioni

Il consiglio di istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico. Spetta al consiglio l’adozione del regolamento interno del circolo o dell’istituto, l’acquisto, il rinnovo e la conservazione di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la decisione in merito alla partecipazione del circolo o dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali.

Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di classe, ha potere deliberante sull’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l’autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole. In particolare adotta il Piano dell’offerta formativa elaborato dal collegio dei docenti.

Inoltre il consiglio di istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’assegnazione dei singoli docenti, e al coordinamento organizzativo dei consigli di classe; esprime parere sull’andamento generale, didattico ed amministrativo, dell’istituto, stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.

Composizione

Il consiglio di istituto, nelle scuole con popolazione scolastica fino a 500 alunni, è costituito da 14 componenti, di cui 6 rappresentanti del personale docente, uno del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 6 dei genitori degli alunni (ovvero 3 genitori e 3 studenti nelle scuole secondarie di secondo grado), il dirigente scolastico; nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni è costituito da 19 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 8 rappresentanti dei genitori degli alunni (ovvero 4 genitori e 4 studenti), il dirigente scolastico; il consiglio d’Istituto è presieduto da uno dei membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.

Visualizza tutto »

Ultimi 5 articoli pubblicati in ""

23 Mag 2019 Voucher scuola 2019-2020 Regione Piemonte

Le domande si possono presentare dal 18 aprile al 30 maggio 2019. I voucher scuola per l’anno scolastico 2019-2020 riguardano le spese per: iscrizione e frequenza, da utilizzare esclusivamente presso le scuole paritarie oppure libri di testo, materiale didattico, dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti Tutte le informazioni qui.

4 Dic 2018 Scuola Aperta 2018/19

In riferimento alle iscrizioni all’anno scolastico 2019/2020, si ricorda l’appuntamento, ormai tradizionale, con l’iniziativa “Scuola Aperta”. Sabato 15 dicembre 2018, dalle ore 9,00 alle ore 12,30, i ragazzi e le loro famiglie potranno conoscere direttamente la scuola secondaria di primo grado di Torre Pellice, visitando i locali, incontrando gli insegnanti e partecipando ad una serie    »

12 Nov 2018 Albero della Pace

In occasione della celebrazione della ricorrenza del 4 novembre è stata inaugurata dal sindaco di Villar Pellice e dal gruppo degli Alpini locali, l’installazione dell’Albero della Pace sulla parete esterna della scuola “J.C. Beckwith”.  L’opera è stata creata dall’artista Enzo Guerrieri.

11 Nov 2018 Castagnata 2018

Gli alunni della scuola ‘J.C. Beckwith’ di Villar Pellice hanno partecipato alla Castagnata presso il Parco Flissia. Si ringrazia il gruppo A.I.B. che ha preparato delle deliziose castagne e ci ha offerto le bevande.

11 Nov 2018 Anno scolastico 2019/2020: iscrizioni dal 7 al 31 gennaio 2019

Dal 7 al 31 gennaio 2019. Questo l’arco di tempo durante il quale potranno essere effettuate le iscrizioni a scuola per l’anno scolastico 2019/2020. Tempi anticipati, dunque, rispetto alle passate iscrizioni che si erano svolte a partire dalla metà di gennaio e fino ai primi di febbraio. Leggi tutto l’articolo sul sito del Miur.